Prestiti Personali e Finanziamenti richiedibili on line

Cessione del quinto dello stipendio

L'espressione cessione del quinto di stipendio deriva dal fatto che l'importo massimo della rata di rimborso del prestito non può superare il valore di 1/5 (cioè il 20%) dello stipendio mensile netto continuativo, inoltre la durata massima consentita è di 120 mesi e la minima abitualmente non è inferiore ai 24 mesi. Il termine massimo della durata non può eccedere comunque il termine del rapporto di lavoro e il pensionamento, tranne che per i dipendenti pubblici, i quali possono decidere se estinguere il debito o traslarlo sulla pensione.

Questa tipologia di prestito è destinata a tutte le categorie di lavoratori dipendenti, sia dello Stato e del comparto para-statale (come specificamente previsto dal testo originale del provvedimento legislativo) che delle aziende private (come definitivamente sancito dagli aggiornamenti previsti dalla legge 80/2005). Nella stessa legge 80/2005 è stata estesa la possibilità di cedere parte della propria retribuzione anche ai pensionati di tutti gli enti previdenziali.

La richiesta di cessione del quinto dello stipendio, qualificata come operazione di credito a consumo può essere effettuata sia dalle banche che dalle società finanziarie, direttamente oppure attraverso l'attività di agenti finanziari o mediatori creditizi.

La differenza della cessione del quinto rispetto a tutte le altre forme di credito è nella riscossione della rata mensile. Chi ha anticipato la somma si fa rimborsare direttamente dal datore di lavoro del debitore, che a sua volta incassa uno stipendio depurato della rata versata.

Come da direttive di Banca d'Italia, diffidate di informazioni numerose, minute e non standardizzate sul prestito che rischiano di risultare difficili da comprendere e da confrontare con altre offerte. E occhio a interessi e commissioni che dovrebbero riflettere la contenuta esposizione al rischio di credito da parte degli intermediari quando il prestito è tutelato dalla cessione di una porzione di stipendio. Ben vengano, invece, gli schemi tariffari che incorporano il tasso annuo nominale (Tan) e tutti gli oneri connessi con il finanziamento. E' buona prassi indicare gli importi da restituire in caso di estinzione anticipata.

Chiedi aiuto ad uno dei nostri consulenti! Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!

Cessione del quinto Inps

La cessione del quinto Inps è un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto di credito e rimborsare attraverso un addebito automatico che l'Inps effettua sulla sua pensione.

Uno dei punti di forza di questa tipologia di finanziamento è rappresentato dalla facilità con la quale è possibile ricevere i soldi di cui si ha bisogno. Non servirà altro che la presentazione della busta paga o del cedolino della pensione, senza dover lasciare in garanzia ad esempio un immobile, oppure presentare la firma di un garante come avviene per altre forme di prestito. Un secondo vantaggio riguarda l’importo che andremo a pagare ogni mese per il rimborso della cessione del quinto relativo alla somma ottenuta in prestito. Questo, come sottolineato dal nome stesso del prodotto, non potrà superare il quinto della pensione netta percepita.

La cessione del quinto ha diversi vantaggi, ma ovviamente comporta anche una serie di spese: come per esempio il tasso di interesse applicato, il Tan, e al Taeg, il tasso annuo effettivo globale, le spese di istruttoria che la banca richiede per la valutazione iniziale della domanda di finanziamento, le commissioni bancarie, le spese per l’assicurazione obbligatoria.

La cessione del quinto può essere chiesta su tutte le pensioni, ad eccezione di:

pensioni e assegni sociali;
invalidità civili;
assegni mensili per l'assistenza ai pensionati per inabilità;
assegni di sostegno al reddito( VOCRED, VOCOOP, VOESO);
assegni al nucleo familiare;
pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Chiedi aiuto ad uno dei nostri consulenti! Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!

Consolidamento debiti

Se vuoi ridurre i tuoi pagamenti mensili sui prestiti in corso ed eventualmente ottenere liquidità aggiuntiva, puoi ricorrere al prestito di consolidamento debiti. L’importo massimo ottenibile varia in base al profilo del cliente e alle caratteristiche del prestito richiesto, che è utilizzato per l’estinzione dei debiti esistenti e può avere una quota rimanente che viene assegnata come liquidità aggiuntiva.

Grazie al consolidamento debiti, infatti, è tutto più facile da controllare, e potrai vivere il tuo prestito all’insegna della comodità e della trasparenza:

paghi una sola rata al mese;
usufruisci di un tasso (TAN) unico e bloccato per tutta la durata del finanziamento;
hai una sola scadenza da tenere a mente, e se scegli il rimborso con addebito automatico in conto corrente (SDD) è ancora più comodo: non dovrai ricordarti di andare a pagare i bollettini postali e potrai usufruire di tutti i vantaggi di un prestito flessibile che ti consente di saltare una rata posticipandone il pagamento e modificarne l’importo;
ti relazioni con una sola finanziaria, una Società leader nel settore da oltre vent'anni, seria e affidabile.

I requisiti per l’accesso al consolidamento dei debiti variano da una società all’altra, ma di solito gli elementi immancabili sono:

un contratto di lavoro a tempo indeterminato;
un’anzianità lavorativa non inferiore a 12 o 24 mesi;
l’assenza di protesti, pignoramenti o di iscrizione nelle centrali rischi.

Chiedi aiuto ad uno dei nostri consulenti! Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!

Prestiti Inps

I prestiti INPS possono essere richiesti da dipendenti e pensionati delle amministrazioni pubbliche e statali. Sono concessi a condizioni migliori rispetto a quelle di mercato e vanno rimborsati direttamente all'ente di previdenza.

I finanziamenti agevolati dipendono dal prelievo obbligatorio sulle retribuzioni dei dipendenti pubblici in servizio secondo le seguenti percentuali:

0,35% per quanto riguarda la Gestione Dipendenti Pubblici (ex Inpdap);
0,80%, che si aggiunge allo 0,35% per quanto riguarda la Gestione Assistenza Magistrale (ex Enam);
0,35% per quanto riguarda la Gestione Fondi Gruppo Poste Italiane;
0,15% per quanto riguarda i pensionati pubblici.

A queste trattenute si aggiunge la somma generata dalle quote di interesse applicate alle attività creditizie dell’INPS. In alternativa, i medesimi prodotti creditizi possono essere erogati da banche e società finanziarie sulla base di specifiche convenzioni stipulate con l’Istituto.

Una tipologia di finanziamento Inps è il piccolo prestito. Attualmente sono 4 le diverse forme di piccolo prestito:

il piccolo prestito annuale, che eroga una mensilità media nette di stipendio, da restituire in 12 rate mensili consecutive;
il piccolo prestito biennale, che eroga due mensilità medie nette di stipendio, da restituire in 24 rate mensili consecutive;
il piccolo prestito triennale, che eroga tre mensilità medie nette di stipendio, da restituire in 36 rate mensili consecutive;
il piccolo prestito quadriennale, che eroga quattro mensilità medie nette di stipendio, da restituire in 48 rate mensili consecutive.

Nel caso in cui il richiedente il finanziamento non abbia in corso ritenute per cessioni del quinto dello stipendio, potrà essere erogata una somma doppia rispetto a quelle di cui sopra.

Quindi potrai ottenere fino a 2 mensilità medie nette di stipendio da restituire in 12 rate, 4 mensilità medie nette da restituire in 24 mesi, 6 mensilità medie nette da restituire in 36 mesi, 8 mensilità medie nette da restituire in 48 mesi.

Chiedi aiuto ad uno dei nostri consulenti! Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!

Prestito Findomestic

La Banca Findomestic denominata Findomestic Banca nasce nel 1984 da istituti finanziari italiani e francesi. Nel 2011 il gruppo BNP Paribas, tramite BNP Personal Finance, acquisisce il 100% del capitale Findomestic.

Attiva da oltre 30 anni nel settore del credito al consumo, la sua offerta spazia dal credito al consumai prestiti finalizzati, la cessione del quinto, i mutui bancari e carte di credito revolving.
In qualità di banca, Findomestic, inoltre, offre ai propri clienti anche prodotti di conto deposito e conto corrente.

I requisiti per ottenere un prestito con Findomestic sono:
Età compresa tra i 18 e i 75 anni
Reddito dimostrabile
Residenza nel territorio italiano
Titolare di conto corrente

Le principali caratteristiche del prestito Findomestic risiedono nell'importo richiedibile, che varia da 1.000 a 60.000€ e nella possibilità di finanziare interamente un tuo progetto il tutto senza necessariamente cambiare banca. A prestito approvato riceverai l'intera somma sul tuo conto corrente e potrai in qualsiasi momento usufruire dell'opzione Cambio Rata e Salto Rata.

Dunque, sembra che le caratteristiche per un prestito ideale ci siano tutte! Cosa aspetti? Effettua subito una richiesta!

Richiedi il Prestito

Prestito Personale Agos

Il Prestito Agos si può suddividere in due tipologie: il prestito personale e i prestiti finalizzati.

Agos, società leader nel credito alle famiglie con i suoi prestiti personali, propone un'ampia varietà di prestiti che vanno incontro alle diverse esigenze di spesa dei clienti.

 

Agos è una società finanziaria risultato della fusione tra Agos S.p.A. e Ducato S.p.A. Attiva sul mercato italiano dei prestiti personali dal 1987, Agos è oggi leader nazionale nel campo del credito alle famiglie con il suo prodotto di punta: Prestito Agos. Il 61% delle azioni di Agos sono detenute dal gruppo internazionale Crédit Agricole attraverso Crédit Agricole Consumer Finance, importante società francese anch'essa attiva nei prestiti personali; il 39% del capitale sociale appartiene a Banco Popolare.

Con il prestito agos facile veloce e flessibile di Agos, hai una risposta a tutte le tue esigenze di prestito personale! In caso di approvazione della richiesta del prestito personale agos, ottieni il prestito agos in sole 48 ore; in più, l'importo del prestito agos ti sarà versato direttamente sul tuo conto corrente.

I prestiti Agos possono essere richiesti direttamente on line, specificando l’importo desiderato, la professione e il codice fiscale. Agos si metterà poi in contatto con il cliente per prendere un appuntamento in filiale.

Richiedi il Prestito

Prestito Personale Compass

Con Compass Easy costruisci tu la rata del prestito scegliendo tra diverse opzioni in base alle tue esigenze! Al prodotto classico potrai aggiungere l’opzione Jump che ti permette di saltare una rata o Change con la quale puoi ridurne l’importo.

 

Oppure con Flex potrai averle entrambe!
Compass conta in Italia 30 mila rivenditori convenzionati, che propongono finanziamenti finalizzati all’acquisto di numerosi bene e servizi. I prestiti finalizzati Compass permettono di acquistare a rate auto, moto, arredamento, elettronica, ma anche di pagare il dentista, la palestra, un viaggio e molto altro.


I prestiti finalizzati Compass prevedono diverse soluzioni di pagamento rateale, che possono variare a seconda delle realtà commerciali che le propongono e delle esigenze del cliente.
Compass, Gruppo Mediobanca, dal 1960 leader nel mercato del credito al consumo, da  sempre è attenta ai bisogni delle famiglie, offrendo soluzioni sicure ed affidabili, oggi anche nei servizi di pagamento e assicurativi.


I numeri testimoniano la misura della sua attività:  9,4 miliardi di  euro  di crediti in essere,  oltre 100 accordi di partnership nel settore bancario, assicurativo e della distribuzione, oltre 2.400.000 clienti attivi  e 158 filiali dirette sul territorio (dati al 31/3/2013, comprensivi dell’operatività della controllata Futuro).


Dal 2011 Compass, per l'emissione e la gestione delle carte di credito, ha assunto anche la forma di Istituto di Pagamento. Oggi Compass ha circa 500.000 titolari di carte di credito.
La serietà del suo modello di business unita alla capacità di ascoltare ed anticipare i bisogni sono le basi su cui viene costruita la serenità dei suoi clienti e partner, nonché la reputazione sul suo mercato.

Richiedi il Prestito

Prestito Personale Rataweb

Il Prestito Rataweb è il tuo prestito personale flessibile, garantito da Agos Ducato. Si tratta di un prestito flessibile in cui puoi posticipare o cambiare una rata, modificarne la durata ed estinguere in anticipo senza penali.

 

Chi di noi non desidera un prestito che ti segue: moderno, flessibile, da richiedere con un click e da gestire con semplicità?
Chi di noi non ha sognato una rata da modificare a seconda delle spese che bisogna sostenere?
Chi di noi non ha cercato risposte in un prestito personale ottenendo solo vincoli?

Rataweb è la risposta a tutte queste domande: un prestito flessibile progettato per chi ha bisogno di un prestito personale moderno e che non desidera vincoli, ma cerca opportunità.

Il prestito Rataweb soddisfa i tuoi sogni e le tue esigenze: puoi richiedere il finanziamento per comprare un auto o una moto, per una vacanza o per un regalo speciale.

Dunque cosa aspetti?

Richiedi il Prestito

Recensioni Prestiti Personali più lette

  • Prestito Agos è sicuramente uno dei prestiti più interessanti nel panorama creditizio italiano. Agos è una delle finanziarie più attive sia dal punto di vista delle erogazioni, sia dal punto di vista della presenza sui canali marketing tradizionali e non.
  • Prestito BNL in Novo è l'ultima novità di BNL in fatto di prestiti e credito al consumo. Di nota fama e capillarità la Banca Nazionale del Lavoro, Gruppo BNP-Paribas, offre sicuramente una potenza di erogazione ed elasticità tipica di un gruppo bancario di tali dimensioni e capitalizzazione. L'eccezionale novità è sicuramente l'importo erogabile... 100.000 euro. Cifra fino ad oggi impensabile per un prestito personale.

Cosa valutare in un prestito personale

Quando si sottoscrive un prestito personale prestate attenzione ai seguenti particolari:

 

  1. tasso di interesse applicato

  2. prezzi e condizioni, inclusi gli oneri in caso di mora

  3. ammontare del finanziamento e modalità di erogazione

  4. TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)

  5. TAN (Tasso Annuo Nominale)

  6. numero, importo e scadenza delle rate

  7. eventuali oneri esclusi dal calcolo del TAEG

  8. possibili garanzie, se richieste

  9. possibili coperture assicurative non incluse nel TAEG


Visitate le nostre FAQ per conoscere cosa sono il TAN e il TAEG.

Prestiti Personali: Consigli utili

Vogliamo di seguito dare alcuni consigli utili per chi si trova nel momento in cui si richiede un prestito personale. Dovrete considerare, una volta richiesto il prestito, che ci sono due eventualità su cui è bene essere informati:

Il mancato pagamento della rata del prestito personale

Estinzione anticipata del prestito


Se non dovessimo pagare una rata:

  • gli interessi saranno maggiorati;

  • verrà applicata una mora;

  • il proprio nominativo verrà inserito nella lista dei cattivi pagatori (segnalazione in CRIF).


Dunque valutate con estrema cautela la propria capacità di rimborso dei prestiti personali attraverso le rate tutti i mesi.

L'estinzione anticipata del prestito personale deve sempre essere disponibile, ma bisogna fare attenzione alle penali. La nuova normativa sul credito al consumo, entrata in vigore a Giugno 2011, ha introdotto nuove regole favorevoli ai consumatori, tra cui l'assenza di penali se il debito residuo è inferiore a 10 mila euro.

Vi invitiamo quindi a leggere attentamente le clausole contrattuali e ad informarsi bene sui propri diritti.

Sondaggio