Prestiti Personali senza interessi?

Presto possibili anche in Italia?


Prestiti Personali senza interessi?

Chi di noi non vorrebbe ottenere un prestito personale e restituirlo senza pagare un solo centesimo di interesse? Inutile attendere la risposta: tutti noi! Sembra un miraggio, ma potrebbe non esserlo! In Svezia esiste da anni la JAK Medlemsbank, una banca etica di tipo cooperativo che si autofinanzia con le quote pagate mensilmente dai suoi soci e che, da non credere, non trae profitto dal servizio prestato e non richiede interessi sui prestiti o risparmi.

Il modello di business della JAK (acronimo di Jord Arbete Kapital che significa Terra Lavoro Capitale) si poggia su un servizio di prestito personale non vincolato alle logiche di interesse speculativo: i 35.000 soci, ciascuno dei quali possiede una sola azione della banca e ha lo stesso peso decisionale nell'annuale votazione del consiglio di amministrazione, si prestano denaro tra di loro bypassando il sistema bancario tradizionale e sviluppando comunque un giro d'affari di 120 milioni di euro. Le attività della banca avvengono fuori dal mercato convenzionale poiché i prestiti, come detto in precedenza, sono finanziati soltanto dai risparmi degli associati, che provvedono anche ai costi amministrativi.

Tuttavia la Svezia, pur essendo in Europa, è lontana e qui in Italia (e da tante altre parti) la situazione è amaramente ben diversa. Tuttavia questa situazione potrebbe volgere al termine. Ebbene si: la JAK sta infatti tentando di antrare nel nostro Paese e aspetta nei prossimi mesi la decisione definitiva della Consob per svolgere attività creditizia anche da noi. Jak Italia può contare al momento su circa 300 iscritti, di cui 25 sono nel comitato promotore dell'associazione. Per far si che la Consob rilasci il suo benestare, è necessario raggiungere la quota di 5.700 soci disposti a comprare 10 azioni cadauno e a spendere almeno 1.000 euro. Chi partecipa in qualità di socio deve contribuire in maniera attiva, erogando direttamente i fondi che i privati richiedono. Se la Consob dovesse emettere parere favorevole, la Jak Italia avrà poi un anno di tempo per emettere il capitale sociale.

E se dal punto di vista del numero di soci siamo ancora molto distanti dall'ottenimento del numero minimo richiesto dalla Consob, il presidente di Jak Italia, Carlo Giordano, sembra invece piuttosto ottimista e ipotizza di erogare il primo prestito già nel 2014, partendo inizialmente dai soli micro-finanziamenti per ridurre il rischio legato a possibili insolvenze. Se il progetto dovesse trovare terreno fertile in Italia, è facile che nel giro di poco tempo i prestiti possano diventare sempre più corposi.
Per tutti coloro che sono potenzialmente interessati all’iniziativa, JAK Italia ha istituito un sito internet all’indirizzo www.jakitalia.it, dove è possibile trovare tutte le informazioni del caso.

Recensioni Prestiti Personali più lette

  • Prestito Agos è sicuramente uno dei prestiti più interessanti nel panorama creditizio italiano. Agos è una delle finanziarie più attive sia dal punto di vista delle erogazioni, sia dal punto di vista della presenza sui canali marketing tradizionali e non.
  • Prestito BNL in Novo è l'ultima novità di BNL in fatto di prestiti e credito al consumo. Di nota fama e capillarità la Banca Nazionale del Lavoro, Gruppo BNP-Paribas, offre sicuramente una potenza di erogazione ed elasticità tipica di un gruppo bancario di tali dimensioni e capitalizzazione. L'eccezionale novità è sicuramente l'importo erogabile... 100.000 euro. Cifra fino ad oggi impensabile per un prestito personale.

Cosa valutare in un prestito personale

Quando si sottoscrive un prestito personale prestate attenzione ai seguenti particolari:

 

  1. tasso di interesse applicato

  2. prezzi e condizioni, inclusi gli oneri in caso di mora

  3. ammontare del finanziamento e modalità di erogazione

  4. TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)

  5. TAN (Tasso Annuo Nominale)

  6. numero, importo e scadenza delle rate

  7. eventuali oneri esclusi dal calcolo del TAEG

  8. possibili garanzie, se richieste

  9. possibili coperture assicurative non incluse nel TAEG


Visitate le nostre FAQ per conoscere cosa sono il TAN e il TAEG.

News correlate

Prestiti Personali: Consigli utili

Vogliamo di seguito dare alcuni consigli utili per chi si trova nel momento in cui si richiede un prestito personale. Dovrete considerare, una volta richiesto il prestito, che ci sono due eventualità su cui è bene essere informati:

Il mancato pagamento della rata del prestito personale

Estinzione anticipata del prestito


Se non dovessimo pagare una rata:

  • gli interessi saranno maggiorati;

  • verrà applicata una mora;

  • il proprio nominativo verrà inserito nella lista dei cattivi pagatori (segnalazione in CRIF).


Dunque valutate con estrema cautela la propria capacità di rimborso dei prestiti personali attraverso le rate tutti i mesi.

L'estinzione anticipata del prestito personale deve sempre essere disponibile, ma bisogna fare attenzione alle penali. La nuova normativa sul credito al consumo, entrata in vigore a Giugno 2011, ha introdotto nuove regole favorevoli ai consumatori, tra cui l'assenza di penali se il debito residuo è inferiore a 10 mila euro.

Vi invitiamo quindi a leggere attentamente le clausole contrattuali e ad informarsi bene sui propri diritti.

Sondaggio