Prestiti: il 12% è richiesto da stranieri

Ai rumeni spetta il record delle richieste sia per i prestiti personali che per i mutui


Prestiti: il 12% è richiesto da stranieri

La richesta prestiti da parte degli immigrati stranieri, o sarebbe meglio dei nuovi italiani, nel 2012 si è attestata su una quota pari al 12% del totale della domanda. Ai rumeni spetta il record delle richieste sia per i prestiti personali che per i mutui.

Scorrendo la classifica ordinata per richieste totali scorgiamo dapprima gli albanesi seguiti dai marocchini, mentre risulta stranamente molto basso il numero delle richieste di finanziamento dei cinesi. Questo studio è stato condotto dal Crif nel suo "I Rapporto sulla domanda di credito da parte di cittadini non italiani".

Per quanto riguarda l'anno 2012 più di un quinto del numero totale di richieste di prestito o mutuo fatte da cittadini non italiani è stato disposto da rumeni (oltre mezzo milione di domande, pari al 22% del totale), seguiti dagli albanesi (con il 6,1% del totale) e dai marocchini (con il 5,7%). Seguono le richieste da parte di Filippini, Tedeschi e Svizzeri (tutti con una quota vicina al 4%) e di Peruviani (2,9%).

Come detto prima, stupisce il numero di richieste effettuate dai cinesi che pur essendo la quarta comunità in Italia per presenze, con circa 210.000 residenti e una quota pari al 4,59% del totale, si vede solo al solo al 27° posto per numero di richieste di credito. Questo, commenta il Crif, testimonia la "spiccata propensione verso forme di finanziamento alternative, riconducibili prevalentemente alla cerchia familiare o amicale". In contrapposizione i cittadini tedeschi e svizzeri, che pur essendo relativamente poco numerosi (24° e 44° posto in classifica) mostrano una propensione abbastanza elevata a richiedere finanziamenti (collocandosi rispettivamente al 5° e 6° posto della classifica stilata da Crif).

Suddividendo le richieste fra mutui, prestiti personali e prestiti finalizzati, per i mutui immobiliari il numero  di domande inoltrate da cittadini stranieri nel corso dell'anno 2012 si attesta al 7% del totale: la maggior parte di richieste sono state inoltrate da cittadini rumeni, con una quota parte di domanda pari al 18% del totale, al secondo posto i cittadini albanesi con una quota del 12%; a distanza si collocano tutte le altre etnie capeggiate dagli svizzeri con una quota del 6%. 

Per quanto riguarda i prestiti finalizzati la quota di richieste inviate da cittadini non italiani ha raggiunto la quota dell'11% del totale; anche questa classifica è capeggiata dai rumeni, con quasi un quarto della domanda complessiva, che si attesta al 24%, al secondo posto, a grande distanza, gli albanesi con il 7% e marocchini con il 6%.

Infine per quanto concerne i prestiti personali, nel 2012 il numero di richieste è risultato pari al 15% del totale delle richieste effettuate dai nuovi italiani. Nel dettaglio la quota di domanda proveniente dai cittadini della Romania è stata del 24%, contro il 6% dei filippini e dei marocchini.

 

Recensioni Prestiti Personali più lette

  • Prestito Agos è sicuramente uno dei prestiti più interessanti nel panorama creditizio italiano. Agos è una delle finanziarie più attive sia dal punto di vista delle erogazioni, sia dal punto di vista della presenza sui canali marketing tradizionali e non.
  • Prestito BNL in Novo è l'ultima novità di BNL in fatto di prestiti e credito al consumo. Di nota fama e capillarità la Banca Nazionale del Lavoro, Gruppo BNP-Paribas, offre sicuramente una potenza di erogazione ed elasticità tipica di un gruppo bancario di tali dimensioni e capitalizzazione. L'eccezionale novità è sicuramente l'importo erogabile... 100.000 euro. Cifra fino ad oggi impensabile per un prestito personale.

Cosa valutare in un prestito personale

Quando si sottoscrive un prestito personale prestate attenzione ai seguenti particolari:

 

  1. tasso di interesse applicato

  2. prezzi e condizioni, inclusi gli oneri in caso di mora

  3. ammontare del finanziamento e modalità di erogazione

  4. TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)

  5. TAN (Tasso Annuo Nominale)

  6. numero, importo e scadenza delle rate

  7. eventuali oneri esclusi dal calcolo del TAEG

  8. possibili garanzie, se richieste

  9. possibili coperture assicurative non incluse nel TAEG


Visitate le nostre FAQ per conoscere cosa sono il TAN e il TAEG.

News correlate

Prestiti Personali: Consigli utili

Vogliamo di seguito dare alcuni consigli utili per chi si trova nel momento in cui si richiede un prestito personale. Dovrete considerare, una volta richiesto il prestito, che ci sono due eventualità su cui è bene essere informati:

Il mancato pagamento della rata del prestito personale

Estinzione anticipata del prestito


Se non dovessimo pagare una rata:

  • gli interessi saranno maggiorati;

  • verrà applicata una mora;

  • il proprio nominativo verrà inserito nella lista dei cattivi pagatori (segnalazione in CRIF).


Dunque valutate con estrema cautela la propria capacità di rimborso dei prestiti personali attraverso le rate tutti i mesi.

L'estinzione anticipata del prestito personale deve sempre essere disponibile, ma bisogna fare attenzione alle penali. La nuova normativa sul credito al consumo, entrata in vigore a Giugno 2011, ha introdotto nuove regole favorevoli ai consumatori, tra cui l'assenza di penali se il debito residuo è inferiore a 10 mila euro.

Vi invitiamo quindi a leggere attentamente le clausole contrattuali e ad informarsi bene sui propri diritti.

Sondaggio